Premessa

Un produttore può seguire procedimenti del tutto corretti e ottenere comunque una birra mediocre, oppure, creare una birra con una tale personalità da diventare straordinaria.

Visione

I diversi metodi di produzione non sviliscono il fascino della birra, anzi la esaltano. Tuttavia, per quanto grande sia la preparazione del birraio, la sua esperienza e la cura nel processo produttivo, alcuni maestri birrai sono più bravi di altri perché produrre birra rimane un’arte oltre che una scienza.  

Ogni cosa è illuminata

La varietà di orzo utilizzato.  La provenienza e la stagione in cui è stato coltivato. Il processo di maltazione, soprattutto nella fase di essicazione. Il numero di malti impiegati per la produzione del mosto. Il metodo di cottura del malto, infusione o decozione. L’ impiego di cereali meno tradizionali. Il modo in cui vengono estratti gli zuccheri dal malto. La filtrazione.  La qualità dell’acqua e le sue caratteristiche. La durata della bollitura. Il tipo di riscaldamento utilizzato in sala di cottura. Le varietà di luppolo aggiunto. I tempi di gettata del luppolo.  Il tipo di lievito.  La temperatura e la durata della fermentazione. La maturazione. La stagionatura e o l’invecchiamento. Tutti questi elementi concorrono a caratterizzare una birra. 

Oltre l’infinito

Le combinazioni sono pressoché infinite. Esiste un metodo di base utilizzato per la produzione di ogni tipo classico di birra. Pur impiegando gli stessi ingredienti e metodi non vi saranno mai due mastri birrai che preparino esattamente la stessa birra. 

Il mastro birraio manipola alcuni dei più oscuri processi vitali.